Press "Enter" to skip to content

Il Gargano in auto con i bambini: la vacanza per tutta la famiglia

Questa estate la mia meta sarà visitare la penisola del Gargano in auto con i miei bambini perchè voglio godermi tutti i giorni di ferie senza perdere ore preziose tra spostamenti aerei e traghetti, voglio un mare limpido ed un panorama che mi riempia gli occhi di meraviglia, voglio che la vacanza sia divertente anche per i miei piccoli con momenti di svago adatti a loro. Tanti desideri che credevo fossero difficili da realizzare tutti in un’unica soluzione, ma il Gargano offre tutto questo e molto di più!

Partire in vacanza con la tua auto: i numerosi vantaggi

Andare in vacanza usando la propria automobile come mezzo di trasporto è una vera comodità! Grandioso è il senso di indipendenza che puoi avere con la tua vettura: uscire dalle solite mete turistiche per esplorare la costa del Gargano meno affollata, trovare quella piccola spiaggia nascosta ed un po’ selvaggia oppure raggiungere in poco tempo un bellissimo punto panoramico da cui osservare il tramonto.

Inoltre nessuno ha dovuto rinunciare a qualcosa perchè non c’era spazio in valigia! Questo è un’altro grande vantaggio che ho riscontrato nell’andare in vacanza con la propria auto, sarà forse un aspetto poco romantico ma quando la famiglia è numerosa e sopratutto affronti il viaggio con dei bambini al seguito lo spazio a disposizione non è mai abbastanza.

Viaggiare in auto con bambini: organizza lo spazio a disposizione nella tua vettura

Incredibile quanto la macchina possa essere capiente se organizzata in modo intelligente: prima di partire, ho deciso di acquistare un paio di barre portatutto da montare sul tetto della mia vettura. Questo economico accessorio ha notevolmente aumentato le capacità di trasporto della mia auto: rende utilizzabile una superficie che resta di solito priva di uso, ovvero il tetto della macchina.

Grazie al portapacchi, sono riuscita a portare con me in vacanza anche qualche borsone extra contenente i giochi da spiaggia, i monopattini per i piccoli e le lunghe pinne da immersione che di solito affittavo, tutto questo senza togliere spazio ai bambini: il sedile posteriore era finalmente libero da quelle borse accatastate una sull’altra, che non solo fanno stare scomodi i passeggeri ma riducono anche la visuale dal lunotto posteriore rendendo la guida un po’ meno sicura.

Il Gargano con i bambini: scoprire la natura italiana in tanti modi divertenti

Non è facile far divertire i bambini di oggi, abituati ad avere tutto si annoiano facilmente se non si trova il giusto modo di stimolare la loro curiosità. Pensare ad una vacanza in cui anche loro possano essere i protagonisti, con attività che li portino alla scoperta del territorio in modo stimolante ma sopratutto divertente non è proprio così semplice. Ecco perchè ho scelto di raggiungere il Gargano in auto con i bambini!

Lago di Lesina e lago di Varano: una sosta per spezzare il viaggio

Crocifisso di Varano
La prima tappa della mia vacanza si trova a pochi chilometri dall’uscita Poggio Imperiale. Dopo le ore trascorse in autostrada, è la giusta sosta per sgranchirsi le gambe e poter trascorrere qualche ora all’aria aperta in un posto veramente suggestivo. La passerella di legno che collega il lungo Lago di Lesina al piccolo isolotto si San Clemente è una passeggiata entusiasmante per i bimbi per non parlare della possibilità di noleggiare un pedalò per solcare le calme acque del lago.

Invece avvicinandosi al Lago di Varano, il sottile lembo di terra (conosciuto con il nome Isola Varano) che chiude il lago separandolo dal mare, è una bellissima spiaggia libera. Un bagno per rinfrescarsi dal viaggio e per inaugurare lo spirito vacanziero è proprio quello che ci vuole prima di concedersi un riposino nell’ombrosa pineta adiacente al lago.

Il cuore del Gargano: incontrare i dinosauri

dinosauriIl viaggio prosegue, ma immagino che ad Agosto il caldo sarà afoso per andare subito verso il mare ed ho programmato di rimanere nell’entroterra andando verso il cuore del Gargano. Quali bambini non sono affascinati ed incuriositi dai dinosauri.. bene, io porterò i miei bambini ad incontrarli!

A Borgo Celano, una frazione di San Marco in Lamis, è stato creato un Museo Paleontologico a seguito del ritrovamento di impronte di dinosauro che testimoniano la presenza dei giganteschi animali proprio nella zona del Gargano, ovviamente milioni di anni fa. La ricostruzione di un possibile habitat naturale accoglie sia i dinosauri realizzati in quelle che erano le loro dimensioni reali sia i rinvenuti reperti reali in percorso interattivo veramente suggestivo, allestito anche a Vieste.

La meravigliosa Foresta Umbra ed il Gioca Bosco

img_4882
Rimango ancora un giorno nell’entroterra del Gargano e la prossima tappa sarà la Foresta Umbra ed il Gioca Bosco. Con la cartina fornita dal Centro Visitatori è possibile vedere la difficoltà e la lunghezza dei vari sentieri di trekking che attraversano il parco, alcuni si possono percorrere anche in bicicletta! I bimbi saranno incantati dal recinto dei daini ed è possibile nutrire gli animali con erba e fieno.

Proprio vicino al recinto dei daini, c’è il Gioca Bosco: un’area dedicata ai bambini in cui possono sentirsi liberi di giocare sicuri perché il perimetro è interamente recintato ed il cui fondo è stato ripulito dalla vegetazione del sottobosco. Tunnel scavati nei grandi tronchi degli alberi, sculture di animali in legno, fortini e casette che diventano castelli e case fatate grazie alla fantasia dei bambini. Il bosco è diventato una parte essenziale del gioco!

Percorsi sospesi nel Parco Avventura Le Falcare

Dopo aver incontrato i dinosauri pensavo che nulla entusiasmerà i bambini allo stesso modo, fino a che non si arriva al Parco Avventura Le Falcare, situato vicino a San Giovanni Rotondo. Tantissimi sono i percorsi sospesi nel vuoto! Tra carrucole che corrono veloci, ponti tibetani tremolanti e dondolando sulle liane si passa da un albero all’altro avendo come punto di appoggio delle pedane posizionate a diverse quote sul tronco degli alberi altissimi. Imbragati con la stessa attrezzatura tecnica usata dagli alpinisti, non c’è modo più divertente per apprezzare l’entroterra del Gargano offrendo un diversivo alla classica vacanza di mare.

La costa del Gargano: la scenografica Vieste

viestedalmare-1Conosciuta anche con il nome di Perla del Gargano, la piccola città di Vieste accoglie tutta la famiglia: panorami stupendi e situazioni di relax per gli adulti, balneazione facile per i bambini. Un esempio può essere la Spiaggia di Castello, sorvegliata dal bianco faraglione Pizzomunno, è caratterizzata da un litorale sabbioso dove i bambini possono giocare, da un fondale che rimane basso anche allontanandosi metri dalla riva e l’acqua che lambisce questa costa è cristallina e trasparente.

Per i bambini più coraggiosi è possibile raggiungere a piedi la Spiaggia dei Pipistrelli con la vicina Grotta dei Pipistrelli, situata su una stretta lingua di terra. Invece per i bimbi più curiosi, a Vieste è possibile visitare il Museo Malacologico che vanta una esibizione di conchiglie provenienti da tutto il mondo. Dopo questa visita, non stupitevi se per i vostri figli l’obbiettivo della vacanza sarà diventare un collezionista di conchiglie!

Ed infine, come non assaporare le golose specialità della cucina locale presso uno dei tanti trabucchi protesi verso il mare. Antiche pedane di legno, simili a palafitte, ancorate alla scogliera e sostenute da pali che scendono fino al mare, i trabucchi erano originariamente delle macchine da pesca dove i pescatori, usando dei lunghi bracci, chiamati antenne, facevano scendere le reti in mare. Pochi sono quelli ancora in attività, la maggior parte sono stati riconvertiti in scenografici ristorantini.

Il Gargano in auto: una scoperta per grandi e piccini

Non c’è modo migliore per scoprire le bellezze del territorio italiano che viaggiare verso il Gargano in auto con i bambini. Una esperienza positiva anche per i più piccoli con tante attività ludico didattiche pensate per avvicinarli alla natura e per stimolare un senso di rispetto per l’ambiente. Panorami entusiasmanti e scogliere scoscese lambite da un mare limpido: le coste del Gargano ogni anno ricevono bandiere blu e bandiere verdi per le le acque cristalline e per la cura del territorio. Un’esperienza unica per tutta la famiglia!