Press "Enter" to skip to content

Gargano, terra di escursioni in Puglia

Il Gargano ha sempre attirato appassionati di mare, natura, avventura, tradizioni e cultura popolare. Il promontorio è una parte della Puglia straordinaria, ricca di bellezze e opportunità per il turista. Se avete la possibilità di trattenervi più a lungo, dopo aver visitato le sue baie e le bellissime cittadine, in questa parte di Puglia le escursioni giornaliere sono un bel modo per apprezzare la ricchezza di questo territorio. Soggiornare in qualunque parte del promontorio del Gargano, offre ai viaggiatori, la possibilità di scoprire località meno note e conosciute al turismo di massa.

Sono tantissimi le tradizioni e le feste presenti durante l’anno nei vari comuni e ognuno di questi, offre innumerevoli attrattive legate anche all’aspetto artigianale, portate avanti da molti artisti di generazione in generazione. Importanti centri come Peschici, Vieste e Rodi Garganico, cittadine a strapiombo sul mare, insieme ad altri anche meno noti, offrono la possibilità di partire alla scoperta di scultori, pittori e artisti di vario tipo.

A partire dai vicoletti di Peschici, ci si imbatte in botteghe artigiane come Ceramiche Frammichele dei fratelli Biscotti, che hanno creato le bambole dell’amore, pupe di argilla ispirate alle donne del posto e ai vari mestieri. I maestri scalpellini di Monte Sant’Angelo e Vieste sono famosi per aver arricchito e impreziosito il territorio di originali portali, colonne e bassorilievi. Spiccano, inoltre, altre produzioni, come quelle dei fischietti, delle acquasantiere, dei caratteristici oggetti in vimini o delle famose cruedde, cesti tipici di Ischitella.

A proposito di eventi presenti in Puglia e in particolar modo sul Gargano, non possiamo dimenticare il Festival Folk di Carpino nel mese di agosto, uno dei più importanti legato alla musica popolare a cui partecipano anche artisti internazionali.

Un altro aspetto che contraddistingue il territorio è l’arte lignea che ancora oggi costituisce una grande attrattiva. Questo perchè il Gargano è una terra di boschi e foreste e ha la fortuna di vantare una qualità di legno molto pregiato con cui molti artisti modellano oggetti di vario tipo e opere d’arte, da quelli per l’uso quotidiano, posate e contenitori di ogni forma, a vari oggetti e sculture.

Per non dimenticare anche le terracotte rustiche e la ceramica, espressione artistica molto comune in Puglia. Per amanti di questo genere di artigianato, dopo aver visitato le botteghe tipiche del Gargano, un salto a Grottaglie in provincia di Taranto è una tappa obbligata.

Visitare la Puglia da Nord a Sud

Per chi avesse più tempo a disposizione per dedicare alla visita della nostra regione, consigliamo partendo dal Gargano di spingersi anche con escursioni giornaliere più a sud nella terra di Bari o di Taranto, dove durante tutto l’anno sono presenti mercatini artigianali ed eventi di vario tipo a cui sicuramente vale la pena di presenziare. Un bell’itinerario, partendo dal promontorio, può essere quello che porta a visitare centri come Manfredonia, e più a sud la zona umida di Margherita di Savoia. Non può mancare la visita a Castel del Monte, nel territorio di Andria. Alle vicine città di Trani e Barletta che presentano molte ricchezze: la prima con la sua cattedrale sul mare e il suo castello, mentre la seconda con il suo duomo e il castello dagli imponenti bastioni.

Scendendo ancora, è possibile visitare Bari, la sua cattedrale di San Sabino e la basilica di San Nicola. Proseguendo a sud, lungo la costa si arriva a Polignano, città unica al mondo con le sue affascianti scogliere sul mare e proseguendo di contro ci si ritrova sulle chiare spiagge di Monopoli. Fa da cornice invece la Valle d’Itria con la bianca Ostuni, e il Salento con i suoi monumenti in stile barocco a Lecce e le incantevoli spiagge dal mare cristallino.