informativa cookie

Press "Enter" to skip to content

Isole Tremiti

L’arcipelago delle Isole Tremiti è un’area marina protetta che comprende gli isolotti di S.Nicola, S.Domino, Capraia, Pianosa (distante 20 km), Cretaccio e La Vecchia (per la loro grandezza più scogli che isole). S.Nicola è sede comunale, qui sorge l’Abbazia di Santa Maria a Mare, un tempo potenza cattolica con innumerevoli possedimenti. Le Tremiti sono conosciute anche con il nome di Diomedee perché leggenda vuole che Diomede, nella sua fuga da Troia, lambì queste acque gettando tre enormi massi da cui nacquero le tre maggiori isole dell’arcipelago (S.Nicola, S.Domino, Capraia), da allora grossi uccelli simili ai gabbiani, le Diomedee sorvolano le isole facendo riecheggiare il loro canto. Per lungo tempo le Isole Tremiti sono state luogo di confino per dissidenti politici, qui vennero abbandonati 1300 prigionieri libici oppositori della colonizzazione Italiana e proprio alle Tremiti scontò la sua pena il futuro Presidente Sandro Pertini, oppositore del regime fascista.

Oggi le Isole Tremiti costituiscono il Comune di Puglia ed il secondo meno popoloso, con appena 445 abitanti. Per gli appassionati di trekking, un sentiero perimetrale consente di esplorare l’intera isola di San Domino a piedi e senza particolari difficoltà. I fondali delle Isole Tremiti sono meta prediletta per la pratica del diving, sull’Isola di San Domino è infatti presente un centro diving specializzato che organizza immersioni.

Distanza da Peschici: 156 km

Santo Patrono: Santa Maria Assunta – 15